ART: Kalimera

ABOUT

COS’È TED

TED (Technology, Entertainment, Design) è un’organizzazione no-profit votata alle “idee che meritano di essere diffuse” – “ideas worth spreading”.

Iniziata come una conferenza di quattro giorni in California oltre 30 anni fa, TED è cresciuto nella sua “mission” attraverso molteplici iniziative.

Nella Conferenza annuale di TED i maggiori protagonisti del “pensare” e del “fare” sono invitati a raccontare le proprie idee in presentazione di massimo 18 minuti.

I loro interventi sono messi a disposizione, gratuitamente, sul sito ted.com.

COS’È TEDx

Nello spirito di “idee che meritano di essere diffuse” TED ha lanciato un programma chiamato TEDx, di eventi locali, organizzati in modo indipendente, che si propongono di riunire le persone per condividere un’esperienza simile a quella che si vive con TED.

A tutti gli eventi TEDx, presentati dal vivo, performance e proiezioni di video tratti da TEDTalks sono combinati per stimolare relazioni e discussioni all’interno di gruppi di piccole dimensioni.

Le conferenze di TED forniscono il modello guida generale per gli eventi TEDx, ma i TEDx locali sono realizzati in modo indipendente.

TEDxReggioEmilia

RETHINK: Change perspective to promote beauty

La bellezza come chiave di lettura per ripensare i luoghi in cui viviamo, per renderli fruibili, sicuri, vivaci.

La bellezza come concetto chiave per interpretare il cambiamento, ridefinendo l’esistente inteso come ambiente fisico, ma anche contesto sociale e contenitore di idee e relazioni in ottica futura.

La bellezza, infine, per allargare, integrare, mediare e includere.

È la bellezza il filo conduttore dell’edizione 2017 di TEDxReggioEmilia, un appuntamento che torna in città in un momento in cui dare una nuova identità ai luoghi in cui viviamo assume rilevanza architettonica ma anche economica e sociale.

Architetti, filosofi, scrittori, imprenditori, economisti e semplici “produttori di idee” avranno a disposizione un palcoscenico, al Centro Loris Malaguzzi il 13 maggio prossimo, per diffondere la loro visione di bellezza e dare quindi il loro contributo, in pieno spirito TED, per ridare linfa vitale alla comunità e creare le condizioni per vivere tutti meglio. Interventi di personalità da mezzo mondo, insomma, con l’obiettivo di riuscire a cambiare la realtà delle cose invece di subirla, rimettendo in gioco edifici, territorio e persone.

Non casuale naturalmente il luogo in cui farà tappa TEDxReggioEmilia.Il Centro Loris Malaguzzi, infatti, oltre che ospitare la sede di Reggio Children, si inserisce in un contesto urbano da tempo caratterizzato da una forte impronta al rinnovamento incentrato sulla bellezza. Dall’area, per molti anni dismessa, delle ex Officine Reggiane, all’antistante Piazzale Europa, per arrivare al vicino quartiere di Santa Croce, si tratta di una porzione dell’area nord cittadina su cui le istituzioni e i professionisti coinvolti hanno messo in piedi un ambizioso progetto di riqualificazione urbana. Un progetto in cui il “bello” non è pura estetica ma si declina in concetti quali funzionale, fruibile, estetico ed economicamente di prospettiva. Una locomotiva, in moto ormai da anni, a cui serve però sempre il carburante delle idee per proseguire nel suo viaggio verso l’approdo organico e definitivo.

Un carburante che può arrivare, almeno in parte, proprio da quella “generazione che sta cambiando il mondo” incarnata perfettamente da TED.

Ma è evidente che TEDxReggioEmilia guarda a un territorio molto più vasto. Lo stesso in cui, per dirne una, il 70% del patrimonio immobiliare è prossimo a fine vita per ragioni di obsolescenza o per errori di programmazione urbanistica: è fondamentale una rivoluzione nel pensare le nostre città proiettandole verso una progettazione aperta, rispondente alle necessità della collettività.

E in questo senso TEDxReggioEmilia proporrà le idee per il riuso della città di oggi e per gettare le basi per quella di domani, affrontando il tema dal punto di vista tecnico, economico e sociale usando linguaggi e suggerendo strumenti diversi fra loro in grado di generare contaminazioni e confronti propositivi.

Ma la riflessione si snoderà anche su come muoversi efficacemente dal concetto di possesso a quello di accesso, dal consumo all’uso delle cose, da un’economia di tipo lineare ad una di tipo circolare, dal concetto di provvisorietà al concetto di durata.

Si discuterà di rivoluzionare la progettualità per elaborare nuovi modelli di vita, di ripensare a come le persone possono vivere gli spazi e come questi a loro volta condizionano la vita delle persone.